Positano. Lido Positano e mini club è un successo. La carica dei 101

1 agosto 2010

lido-positano-innaugurazionePositano, costiera amalfitana. Lido Positano e mini club è un successo. Questa mattina si è inaugurato il Mini Club e si è allestito il Lido Positano. La cittadina della costa d’Amalfi ha attivato il servizio mini club che ha portato un successo notevole, più di 100 i bambini che hanno partecipato alle iniziative in presenza dell’assessore Giuseppe Guida (facciamo gli auguri al neo papà  e alla moglie e alla piccola Clara che si trova con ben otto nonni) e il consigliere Nino Di Leva. 

I bambini si divertono ed i genitori stanno a mare… L’iniziativa, fatta grazie alla collaborazione dello stabilimento L’Incanto,  ha riscosso interesse e sta avendo dei riscontri notevoli anche dai media. Al di là delle polemiche - che la nostra testata ha registrato come tutto, mantenendo il nostro ruolo di organo indipendente ed autonomo - l’organizzazione del mini club e del Lido Positano è andata anche oltre le aspettative, come abbiamo obiettivamente registrato. Positanonews è venuta a verificare prima dell’ufficialità che ci sarà oggi pomeriggio e le foto testimoniano la gioia dei bambini, al di là della politica è questo quello che conta. Una iniziativa per il sociale che ha avuto riscontro ed è un dato di fatto.

“Sono soddisfatto del successo ottenuto – ha detto il sindaco Michele De Lucia – il consenso nato attorno al mini club è stato superiore ad ogni aspettativa e la gestione del Lido è stata concordata con l’Incanto a condizioni favorevoli per la collettività”.

Il sindaco ha pubblicato anche una nota sul guest book. “In merito all’apertura del Lido Positano sono doverose alcune precisazioni: 1) La porzione di arenile su cui nascerà il Lido Positano è una concessione acquisita direttamente dall’ente comunale, pertanto non potrà mai essere una concessione data a privati; 2) l’ente comunale, al fine di garantire da subito e gratuitamente l’allestimento del lido, ha provveduto all’affidamento del servizio di gestione alla società L’incanto, il tutto per un periodo limitato, che va dal 28/06/2010 al 31/10/2010; 3) il progetto, come gia detto, ha natura sperimentale ed è unico in Italia, infatti già numerosi comuni ci hanno contattato per acquisire informazioni relative al progetto per riproporlo nei propri territori. Nell’invitarvi all’inaugurazione del Lido Positano e del Mini Club lunedì 28 alle ore 18.00, chiedo la collaborazione di tutti i cittadini di Positano per una buona riuscita del progetto. Durante l’inaugurazione saranno distribuite le prime tessere accompagnate da materiale informativo. Vi aspetto numerosi, grazie”.

Noi non abbiamo aspettato questa sera e siamo andati a verificare di persona al momento dell’installazione.

 Aggiornamenti

Il giorno dopo addetti del comune stavano al lido per far compilare le tessere. Episodio curioso quella di una donna che con il modello F24 voleva farsi riconoscere il diritto ad avere un lettino come gli altri residenti.  Molti sono soddisfatti ma non vogliono essere fotografati o rilasciare dichiarazioni “Siamo contenti di questa iniziativa – dice Clementina Apuzzo-, veramente una bella idea del sindaco”. Il Mini Club, controllato da Nino Di Leva, ora si è diviso in due turni mattina e pomeriggio.

POSITANO ARRIVA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO, LA SUA GIORNATA AL SAN PIETRO. FOTOGRAFO FERITO

18 aprile 2010

Positano arriva il presidente della Repubblica al San Pietro

Positano arriva il presidente della Repubblica al San Pietro

01/04/2010 Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è arrivato a Positano in costiera amalfitana questa mattina alle 13,25 dopo aver  ricevuto in mattinata al Quirinale il presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi, con il sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. L’incontro è durato 45 minuti. Al termine Berlusconi e Letta sono arrivati a Palazzo Chigi per il consiglio dei ministri. Tiene banco la vicenda del ddl sul lavoro che il Presidente della Repubblica ha rinviato alle Camere per “maggiori garanzie”, vicenda che sarà trattata al ritorno dal suo relax a Positano sulla costa d’Amalfi, dove alloggia con la moglie Clio all’hotel San Pietro. Relax che durerà circa sei giorni.

 

Niente transenne, ma divieti e rigide misure di sicurezza, anche eccessive,  per il noto albergo a cinque stelle. Le forze di sicurezza non hanno fatto avvicinare nessun giornalista ma neanche fotografo, rendendogli difficile poter fare il proprio lavoro, in un angolo ai margini della strada, in condizioni anche pericolose. Infatti uno di essi, nel tentativo di carpire qualche scatto, si è arrampicato sulla roccia ed è precipitato ferendosi al volto, accompagnato dai colleghi al 118 la cosa si è risolta con un cerotto. Intanto il neosindaco Michele De Lucia ha preparato una ceramica raffigurante l’icona bizantina della Madonna di Positano ed il libro di Positano “La Città Verticale” di Romolo Ercolino. Domani mattina il paese si ritroverà anche con le strade chiuse a causa della Via Crucis che girerà per il paese dalle 9,30 alle 11. “Avremo grande rispetto per la privacy del Presidente – ha detto Michele De Lucia – siamo orgogliosi di avere un ospite così importante all’inizio del nostro mandato che sicuramente sarà di buon auspicio per il prosieguo della stagione turistica”.

Sul posto presenti giornalisti e telecamere di sky e mediaset, tenute a distanza dalle forze di sicurezza. Positanonews sta seguendo in diretta l’evento. Giorgio Napolitano, che finora non si era mai affacciato da presidente della repubblica in Costiera Amalfitana, interrompendo la tradizione che voleva il suo predecessore Carlo Azeglio Ciampi almeno un giorno ospite sulla Divina immediatamente dopo capodanno, si tratterrà a Positano fino a Pasquetta. Il capo dello Stato dovrebbe rientrare a Roma il 6 aprile, esattamente martedì prossimo quando concluderà la sua vacanza a Positano. Napolitano mancava dalla Costiera Amalfitana dal 1993 quando da Presidente della Camera, fu ospite in forma ufficiale alla 38esima edizione della regata storica che si svolse nel giugno ad Amalfi. In quell’occasione inaugurò prima il Museo della Carta e poi quello della civiltà contadina entrambi ubicati nella Valle dei Mulini della cittadina capofila della Costiera. Strettamente privata, questa volta, la visita del Capo dello Stato, che non si esclude possa muoversi nei giorni di vacanza sulla penisola Amalfitana per raggiungere almeno le località più rinomate quali Amalfi e Ravello.

Un bel battesimo per il neo sindaco Michele De Lucia che si troverà a fare gli onori di casa al capo dello stato a pochi giorni peraltro dalla sua elezione: prima di lui era toccato per tre anni di fila a Ottavio Fusco, ricevere Carlo Azeglio Ciampi che fu poi accolto da Domenico Marrone nell’ultima visita a Positano da presidente della repubblica del gennaio 2006. Napolitano comunque conosce bene Positano dove è stato negli anni Cinquanta al Villa Franca dove si trovava anche Amendola e Andreotti stesso.

Sono quattro i capi di stato che dagli anni Cinquanta a oggi hanno scelto almeno per un giorno la Costiera Amalfitana per visite private o istituzionali. A cominciare da Giovanni Gronchi che nel 1957, invitato dal compianto onorevole Francesco Amodio, partecipò alla prima regata storica che si svolse ad Amalfi. Poi un lungo periodo di stop con qualche fugace apparizione di politici italiani come Giovanni Leone. Fino al 1962 quando la stampa internazionale impazzì letteralmente per la first lady americana Jacqueline Kennedy che si concesse una lunga vacanza tra Ravello e Amalfi. Bisogna attendere il 1991 per rivedere in Costiera Amalfitana un altro capo di stato. Il 15 luglio 1991, Francesco Cossiga durante il terzo giorno della sua vacanza napoletana, al termine di un tira e molla con i capi della sua scorta, decise di partire nella mattina alla volta di Positano sfidando il mare in tempesta che non ne permise lo sbarco a Positano.

Qualche anno più tardi, e siamo al 1994, un altro presidente della Repubblica giunse in Costiera. Stavolta a Ravello, dove qualche mese prima fu accolta Hillary Clinton. Proveniente dalla badia di Cava dei Tirreni dove si recò dopo aver partecipato alla chiusura delle manifestazioni per il cinquantenario di “Salerno Capitale”, Oscar Luigi Scalfaro il 14 luglio fu ospite dei concerti wagneriani in Villa Rufolo dove assistette alla chiusura del festival affidato all’Orchestra filarmonica di Londra.

E’ durato ben quattro anni il feeling tra la Costiera e Carlo Azeglio Ciampi che il giorno dopo capodanno con la moglie ha sempre raggiunto Positano e Amalfi per il consueto bagno di folla alla spiaggia grande e ai piedi del Duomo. Più clamorosa fu la sortita positanese di Silvio Berlusconi nell’estate del 2003 (era il 9 luglio) quando giunto in elicottero sui Colli di Sorrento raggiunse la villa di Franco Zeffirelli in auto. Di qui, si trasferì via mare in paese per un gelato alla Zagara prima di ripartire per Roma. Erano quelli i giorni del dissidio con Fini e il resto della maggioranza. Due anni dopo, e siamo al 21 luglio del 2006, sempre Positano ospita un altro premier: Romano Prodi (alle Agavi alloggiò, invece, Piero Fassino), in Campania per il matrimonio del figlio di Mastella. Il professore, con la moglie e il resto della famiglia, andò a mare sulla spiaggetta sotto la La Fenice dove nel luglio del 1999 trascorsero le vacanze l’ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder insieme con sua moglie Doris e la figlia Klara. Il Presidente della Repubblica Napolitano non è uscito dall’albergo per tutta la giornata coccolato dallo staff del San Pietro ha degustato i piatti dello chef Alois .

Qui sotto la foto dei fotografi messi a distanza e successivamente  arrampicatisi sulle rocce, dalle quali poi uno è caduto, e l’arrivo del presidente con la moglie Clio.

Nella foto di Massimo Capodanno Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con la moglie Clio è arrivato a Positano dove alloggerà all’ Albergo San Pietro. A riceverli i proprietari, Virginia Attanasio e suo figlio Vito.

Per info, foto e curiosità che saprete del Presidente in questi giorni  mandate a  redazione@positanonews.it 3381830438

Positano l´amministrazione De Lucia al lavoro. Questa sera festa per tutti a Montepertuso

18 aprile 2010

Positano la nuova Amministrazione al lavoro

Positano la nuova Amministrazione al lavoro

Positano, costiera amalfitana. L’amministrazione del nuovo sindaco Michele De Lucia è al lavoro, giornata nel palazzo comunale per tutti i consiglieri eletti e prime distribuzioni di compiti e soprattutto preparazione al primo impegno rilevante, quello con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano atteso domani mattina al San Pietro. “La sua visita è strettamente privata, per questo non ne ha parlato – dice Michele De Lucia, dopo che la notizia è uscita sugli organi di stampa – per noi è un grande onore avere queste visite di prestigio. Ma non sono previsti momenti pubblici”. Con la nuova legge ci si insedia come sindaco dal momento stesso che viene fatta la proclamazione degli eletti da parte del presidente di seggio della sezione numero 1, come è avvenuto ieri nel primo pomeriggio. Diversi gli adempimenti da fare, anche in considerazione del ponte pasquale che prevederà una affluenza notevole di turisti e anche di personaggi importanti.  Strascichi vari e polemiche, come avviene in ogni elezioni, con accuse da una parte e dall’altra, fanno posto, per il momento, a una accettazione del risultato, almeno apparentemente, da parte di tutti. “Siamo stai coerenti nel nostro impegno – ha detto Vito Cinque della lista numero 1 “Cambiamo Insieme” che non è riuscito ad entrare in consiglio comunale – forse il paese non è ancora pronto per un certo tipo di discorso e ha deciso di scegliere fra due gruppi. Il paese non voleva più Marrone è questa la verità, non altro. Qualcuno ha rilevato che ci sono nostri candidati che non han ricevuto un voto, è perchè al nostro interno abbiamo deciso di concentrare i voti su altre persone della stessa lista, anche se c’è chi è venuto a cercare voti che avrebbero dovuto essere nostri noi non abbiamo dato niente a nessuno”. Un augurio di buon lavoro al nuovo sindaco invece si trova sulla home page di “Rinnovamento per la Continuità” del sindaco uscente Domenico Marrone, “La Lista n. 2 ‘Rinnovamento nella continuità’ ringrazia i suoi 1161 elettori ed augura un buon lavoro al nuovo Sindaco ed alla nuova Giunta Comunale”,

ma al momento alcuna dichiarazione ufficiale in nessun senso. Il neosindaco è subissato di telefonate, ma viene portato già ad affrontare la realtà ed in particolare le problematiche del principale settore economico del paese, il turismo. Per questa sera incontro alle 18 al museo del viaggio con il consorzio Positano Life Style. Un incontro aperto a  tutti gli imprenditori di Positano per analizzare lo studio fatto sul turismo dagli stagisti della Bocconi. Con un comunicato in redazione “L’alba della libertà” invita la cittadinanza tutta alla festa per l’avvenuta elezione. “E’ doveroso innanzitutto ringraziare tutti i cittadini di Positano che in questo mese hanno partecipato a questa tornata elettorale con l’enfasi di sempre. Ringrazio in particolar modo chi ci ha supportati e ha creduto in noi, in un cambiamento, e allo stesso modo chi ci ha criticato e spinto a riflettere sin da adesso. Colgo l’occasione per invitare tutti, e ribadisco TUTTI, mercoledì 31 Marzo alle ore 20.00 circa, sul Sagrato della Chiesa di Montepertuso per iniziare un nuovo cammino comune che non veda nessuno escluso, nessuno favorito, ma tutti sullo stesso piano con un solo ed unico obiettivo: un futuro migliore per noi e le generazioni che verranno. Vi aspettiamo e sarebbe bello se fossimo molti di più di 1427. Firmato Michele de Lucia e la lista dell’Alba della Libertà”. Il primo consiglio comunale si convocherà sicuramente dopo il ponte pasquale ed in quella occasione verrà formalizzata anche la Giunta, dove dovrebbero entrare probabilmente i due super votati Fusco e Guida. «Positano cambia volto e sarà un volto operativo – esordisce De Lucia che ieri era a lavoro con la sua squadra – Vogliamo essere l’amministrazione del fare. È stata una campagna elettorale faticosa ma soddisfacente e per questo ringrazio tutti i cittadini di Positano, in particolar modo chi ci ha supportato e chi ha creduto in noi e nei nostri programmi. Sarò il sindaco di tutta la città di Positano e agli amici che siederanno all’opposizione chiederò la collaborazione nella correttezza e nel rispetto dei ruoli. Ora bisogna riportare la socialità nel paese».

MICHELE DE LUCIA E´ IL NUOVO SINDACO DI POSITANO . TUTTE LE PREFERENZE LISTA PER LISTA. FOTO

18 aprile 2010

 

Michele De Lucia Sindaco di positano con il Prefetto Catenacci

Michele De Lucia Sindaco di positano con il Prefetto Catenacci

30/03/2010 De Lucia è il neo Sindaco di Positano con il 52,57% dei voti, vince con 1427 voti. Il sindaco di Positano uscente Domenico Marrone  ha riportato invece il 42,77% con complessivi 1161 voti.

Positano ha un nuovo Sindaco Michele De Lucia, che ha vinto le elezioni  con la lista “L’alba della libertà” ed ha sconfitto il sindaco uscente Domenico Marrone che era a capo della lista “Rinnovamento nella Continuità” con quasi 300 voti di scarto. I voti totali sono stati 2714 con 15 bianche e 26 nulle. Vito Cinque arriva a circa  145 voti e non viene rappresentato in consiglio comunale visto che erano necessari almeno 240 voti. “E’ stata una vittoria del popolo - dice Michele De Lucia – scevra dagli interessi, una grande vittoria anche a Montepertuso dove la gente ha creduto in noi e in una amministrazione del fare. Subito dopo Pasqua faremo il consiglio comunale, la prima cosa che faremo è riportare la socialità nel paese”. Una vittoria anche dei “dissidenti” contestati durante la campagna elettorale, con Guarracino Raffaele e Antonio Palumbo che hanno fatto incetta di consensi, il primo degli eletti è Francesco Fusco con un record storico di preferenze fino a 198 e grande exploit di Giuseppe Guida con 153 . Il neo sindaco De Lucia porta in consiglio undici candidati: Francesco Fusco, Raffaele Marco Casola, Raffaele Guarracino, Maria Grazia Savino, Antonio Altobelli, Beniamino D’Urso, Antonino Lucibello, Giuseppe Guida, Antonino Di Leva, Antonio Palumbo, Anna Mandara. Con loro siederanno nell’assise cittadina, sui banchi della minoranza, Domenico Marrone, Gaetano Marrone, Francesco Paolo Mascolo, Luca Vespoli e Giuseppe Castellano. Fuori dalla maggiorana per un solo voto Daniele Esposito mentre Angela Cinque e Bartolomeo Di Gennaro con 64 voti sono i primi esclusi dall’opposizione.

 

Michele De Lucia ha aspettato fino alle 14 la designazione ufficiale, anche se i seggi hanno terminato lo spoglio alle 11, per i calcoli delle percentuali,  e a poi festeggiato. A fargli gli auguri anche il Prefetto Catenacci con il quale si è recato al ristorante Le Tre Sorelle di Michele Pisacane in spiaggia. Domani Michele De Lucia andrà a far visita al consorzio per la presentazione dello studio sul turismo al Museo del Viaggio alle 18 e poi festa in piazza a Montepertuso.

Elettori 3.324 Votanti 2.750 (82,73%)

risultati per lista

  • Lista n.3 “L’alba della libertà”, candidato Sindaco Michele De Lucia Voti 1427 52,57%
  • Lista n.2 “Rinnovamento nella continuità”, candidato Sindaco Domenico Marrone Voti 1161 42,77%
  • Lista n.1 “Cambiamo insieme”, candidato Sindaco Vito Cinque Voti 126 4,64%

risultati per sezione

  • Sezione n.1 De Lucia voti 372 Marrone voti 256 Cinque voti 25
  • Sezione n.2 De Lucia voti 356 Marrone voti 289 Cinque voti 52
  • Sezione n.3 De Lucia voti 341 Marrone voti 253 Cinque voti 45
  • Sezione n.4 (Montepertuso-Nocelle) De Lucia voti 350 Marrone voti 345 Cinque voti 14

 

Alla fine dello spoglio nella cittadina della Costa d’Amalfi, lo scarto con  Domenico Marrone (con la sua lista Rinnovamento nella continuità ha totalizzato 1161 preferenze pari al 42,77%) è stato di 266 voti.  Vito Cinque di Cambiamo Insieme ha preso  126 voti con 4,64% e non è arrivato alla soglia dell’8 per cento necessaria per avere un consigliere.


Ecco il quadro lista per lista con tutte le preferenze

LISTA n.1 Vito Cinque (Cambiamo insieme) 126 voti – 4,64%
Antonino Buonocore 8,
Antonio Cinque 7,
Pasquale Cocorullo 6,
Giuseppe Desiderio 4,
Pasqualina Fiorito 9,
Eugenio Fucito 4,
Ciro Gallo 2,
Alessandra Ginevra 6,
Mario Francesco Mandara 25,
Angelo Mantellini 0,
Cristiana Marzano 8,
Carmine Pallone 23.

LISTA n.2 Domenico Marrone (Rinnovamento nella Continuità) 1161 voti – 42,77%
Sergio Bella 59,
Giovanni Carrassi 54,
Giuseppe Castellano 78,
Angela Cinque 64,
Salvatore Cuccurullo 53,
Bartolomeo Di Gennaro 64,
Maria Anna Di Martino 25,
Antonino D’Urso 22,
Giuseppe D’Urso 26,
Rosaria Ferrara 46,
Lorenzo Fusco 62,
Francesca Imperati Sapiente 52,
Corrado Lanna 26,
Gaetano Marrone 125,
Francesco Paolo Mascolo 107,
Luca Vespoli 117.

LISTA n.3 Michele De Lucia (L’Alba della Libertà) 1427 voti – 52,57%
Antonio Altobelli 74,
Katia Cannavacciuolo 33,
Raffaele Marco Casola 76,
Lisa Cinque 24,
Antonino Di Leva 79,
Beniamino D’Urso 96,
Daniele Esposito 49,
Paola Fiorentino 17,
Francesco Fusco 199,
Antonio Gargiulo 23,
Giuseppe Guida 153,
Raffaele Guarracino 140,
Antonino Lucibello 50,
Anna Mandara 75,
Antonio Palumbo 118,
Maria Grazia Savino 79.

 


 LE FOTO DI FRANCESCO FUSCO

Positano mezzo paese ai comizi finali. The last day. Anche turisti giapponesi incuriositi

27 marzo 2010

Positano_Momento_Di_Festa_Dei_Comizi_Con_I_GiapponesiMezza Positano ai tre comizi che hanno visto non pochi colpi di scena nella perla della costiera amalfitana. Corrado Catenacci interviene nel comizio di Michele De Lucia sul sagrato della Chiesa Madre ,dove per sorteggio ha parlato la lista numero tre L’alba della Libertà, e li vi sono stati gli interventi di tutti i candidati con l’invito al voto per cambiare l’amministrazione. Domenico Marrone ha inaugurato una nuova camionetta della protezione civile in piazza dei Mulini e poi comizio infuocato prima Montepertuso e poi in Piazza dei Mulini per il comizio finale e poi la festa al Parcheggio De Gennaro, un invito di tutti i candidati, salvo Antonino D’Urso che non era presente per un inconveniente, al voto per rinnovare l’operato. Vito Cinque con la lista numero 1 è stato  in spiaggia dove ha cominciato una festa, vino  e buffet, pochi discorsi e musica con Lill8 di cui ne approfittano anche ignari turisti (come i giapponesi nella foto) che sono incuriositi da tutti i comizi. Da Vito Cinque un appello alla lista del cambiamento, non della diversità, dopo aver invitato tutte e due le altre liste a concludere il comizio insieme in spiaggia per non dividere le famiglie. Alla fine i comizi a Positano si sono conclusi, seppur con un alzar di tono nei discorsi verso la fine, senza particolari problemi di ordine pubblico. Per rispetto della legge sulla par condicio non pubblichiamo foto dei candidati. A mezzanotte oscuriamo tutte le pubblicità elettorali ed il guest book. Sabato pomeriggio si aprono i seggi. Si vota domenica e lunedì. Ci sarà prima lo sfoglio per la Regione Campania poi martedì lo sfoglio per il Comune. Positanonews sarà con voi giorno per giorno per seguire gli aggiornamenti prima delle operazioni di voto poi dello sfoglio. Ogni giorno in un articolo faremo aggiornamenti nello stesso articolo ora per ora. Speriamo che abbiamo fatto un buon servizio per voi nel rispetto di tutti i contendenti verso i quali abbiamo cercato di avere la maggior equidistanza possibile